Restituzione fondo spese

  • 189 Viste
  • Ultimo messaggio 12 marzo 2017
  • Argomento risolto
citizen pubblicato 08 marzo 2017

Dopo quanto tempo il delegato alla vendita dovrebbe restituire l'assegno versato come cauzione per il fondo spese? L'asta si è svolta mesi fa, il decreto è stato firmato un mese fa e ora è anche trascritto.. ho avuto modo di consultare il fascicolo della procedura, dove risulta che già da un mese è stato depositato il progetto di distribuzione, che evidentemente riguarda i creditori. Quando mi sarà restituita dunque la restante parte dell'assegno? Grazie mille.

Ordina per: Standard | Il più nuovo | Voti
astalegale pubblicato 09 marzo 2017

A nostro avviso, la cauzione da lei versata (al netto degli oneri di trasferimento del bene che gravano sull’aggiudicatario ai sensi dell’art. 2, comma 7, dm 15.10.2015, n. 227), potrebbe essergli già restituita.

Infatti, se è stato emesso e trascritto il decreto di trasferimento significa che gli oneri tributari ad esso relativi sono già stati pagati, e se è stato presentato il progetto di distribuzione, vuol dire che la quota parte di compenso spettante al professionista delegato che grava sull’aggiudicatario è già stata liquidata dal Giudice dell’esecuzione ai sensi dell’art. 179 bis, comma secondo, disp. att. c.p.c.. (diversamente, il professionista delegato non avrebbe potuto individuare gli importi spettanti al creditore, o ai creditori, poiché il compenso del delegato è spesa prededucibile ai sensi dell’art. 2770 c.c.).

 

Dunque, conoscendosi ormai l’esatto ammontare della quota parte di cauzione che la procedura tratterrà, la differenza può esserle restituita.

citizen pubblicato 09 marzo 2017

Grazie per la risposta.

Sono in contatto con l'aggiudicatario del 2° lotto e lui ha già ricevuto l'assegno. Ho il sospetto che il delegato stia agendo per ripicca nei miei confronti, dato che ho avuto diversi problemi con lui in questi mesi (basti pensare che si è attardato a fare la trascrizione, facendo passare oltre un mese dalla firma del decreto, quando invece andrebbe trascritto il più rapidamente possibile!); Come potrei comportarmi, dal momento che gli ho chiesto informazioni via mail e non ha risposto?

astalegale pubblicato 12 marzo 2017

Le suggeriamo di inoltrare una richiesta formale all'indirizzo pec o tramite raccomandata

Close